Sinergie

Il valore aggiunto del distretto

Il nostro quartier generale ha sede ad Arezzo, dove nel tempo si è formato quello che oggi chiamiamo distretto orafo aretino; nel nostro territorio l'oro ha uno ruolo, più o meno rilevante, nel business di ogni organizzazione locale.

Questa condizione ha determinato, fin dai primi anni del secolo scorso, la formazione di un tessuto sociale sinergico, ad opera degli operatori del settore che vi sublimavano le esperienze, le scoperte, le tecnologie e la conoscenza che via via si stava determinando; non è un segreto che moltissima tecnologia e lavorazioni orafe, che siano attuali o abbandonate, sono nate nellla nostra Provincia; ancora oggi innovative tecnologie di lavorazione nascono nelle tecnologiche fucine di avanzatissime aziende aretine.

Le nostre aziende, operanti nel settore delle tecnologie ed impianti per orafi hanno "creato la strada" quando ancora essa non esisteva, spesso piegando la tecnologia al servizio dell'arte orafa; molte di esse detengono decine, quando non centinaia di brevetti legati a macchine o processi fisici e chimici; e ancora, nel nostro territorio risiede la maggiore azienda di recupero di metalli preziosi, che oggi sono presenti anche nei componenti elettronici.

Dal generarsi dei relativi interscambi operativi tra operatori del settore, ma anche dalla consequenziale formazione delle maestranze altamente specializzate (a proposito, sapevate che ad Arezzo ha sede una delle più importanti scuole orafe italiane?), si sono sedimentate nel tempo le fondamentali sinergie di filiera che consentono, oggi più che in passato, agli operatori del distretto vantaggi operativi impensabili al di fuori del nostro ambito.

Nel caso che si voglia comprare o vendere ORO, metalli preziosi e più in generale prodotti di alta oreficeria e gioielleria, il nostro territorio ha tutte le caratteristiche vincenti; possiamo dire che da noi, l'oro è di casa !